Serie B ConTe.it

PALERMO (3-5-2): Posavec Cionek, Struna, Bellusci Rispoli, Gnahoré, Jajalo, Chochev (58' Murawksi), Aleesami Coronado (88' Morganella) Nestorovski (58' Trajkovski). All. Tedino A disposizione: Maniero, Pomini, Accardi, Embalo, La Gumina, Fiordilino, Szyminski, Monachello, Dawidowicz. EMPOLI (3-5-2): Provedel Simic, Romagnoli, Luperto Untersee (74' Di Lorenzo), Bennacer (63' Zajc), Castganetti, Krunic, Pasqual Donnarumma (78' Ninkovic), Caputo. All. Vivarini A disposizione: Terracciano, Giacomel Seck, Veseli, Polvani, Zappella, Traore, Lollo, Jakupovic. ARBITRO: Aleandro Di Paolo di Avezzano (Citro-Tardino Pasciuta) MARCATORI: 10' Cionek, 14' Coronado, 24' Simic, 54' Caputo, 77' Gnahoré, 94' Caputo (r) AMMONITO: Castagnetti, Caputo, Trajkovski, Rispoli Vivarini conferma la squadra vittoriosa con il Bari, con il Palermo che si dispone con uno speculare 3-5-2. Dieci minuti di studio ed arriva il vantaggio palermitano: punizione di Coronado, stacco di testa di Cionek a centro are e rosanero in vantaggio. L'Empoli prova la reazione ma al 14' ecco il addoppio dei padroni di casa, con un preciso destro di Coronado da fuori area. Al 20' la risposta azzurra con Untersee che scambia con Donnaruuma e va alla conclusione dal limite trovando la parata a terra di Posavec. L'Emoli c'è e al 23' trova il gol, con Simic che di testa, su cross di Untersee, supera Posavec. Un minuto ed azzurri vicini al pari, con Caputo che chiama Posavec alla respinta senza che però nessun azzurro arrivi sulla palla vagante. Gara che resta divertente per tutta la prima frazione, con il Palermo a cercare il tris e gli azzurri la rete del pari sfiorandola con Castagnetti, para Posavec, e Bennacer che conclude alto. La prima frazione si chiude qui, con il Palermo avanti 2-1. Nella ripresa si riparte senza nvoità e con il Palermo pericoloso sugli sviluppi di un corner con Cionke che non trova la porta. Al 54' il pari azzurro: Romagnoli esce palla al piede dalla difesa, scambia con Krunic e poi serve Caputo, l'11 azzurro controlla e di punta supera Posavec. Doppio cambio per Tedino poco dopo che inserisce Murawski e Trajkovski per Chochev e Nestorovski Vivarini risponde con Zajc per Bennacer. La gara prosegue sui binari dell'equilibrio senza però ulteriori occasioni fino al 77' quando il Palermo torna in vantaggio con Gnahoré che su servizio di Rispoli supera Provedel in uscita. Vivarini risponde con Ninkovic, all'esordio in azzurro, per Donnarumma. Gara finita? Assolutamente no. Al 92' Caputo va giù in area e Di Paolo indica il dischetto: dagli 11 metri il numero azzurro non sbaglia. Finisce qui, con Palermo e Empoli che chiudono sul 3-3.